Allen & Heath presenta nuove installazioni hardware

Allen & Heath ha annunciato alcuni nuovi prodotti che allargano la gamma del catalogo installazioni; si tratta nello specifico di breakout box Dante dalle dimensioni molto compatte, pannelli di controllo touch-screen e un modulo di cancellazione dell’eco. Con questi nuovi prodotti A&H  consolida ulteriormente la reputazione del marchio come soluzione completa per la gestione e la distribuzione del suono.

La matrice audio AHM-64 può ora beneficiare della cancellazione dell’eco basata su hardware tramite il modulo di espansione opzionale AEC, che fornisce 12 canali di AEC (Acoustic Echo Cancellation) con un filtro FIR adattivo da 150 ms, elaborazione non lineare per l’eco residuo e riduzione del rumore di fondo, più AGC (Automatic Gain Control) per il segnale remoto. Offrendo molteplici vantaggi rispetto alla cancellazione dell’eco basata su cloud, inclusa la capacità di gestire configurazioni multi-microfono e uscite dedicate al rinforzo del suono, il modulo AEC consente un miglioramento della qualità audio per applicazioni di teleconferenza e videoconferenza in sale riunioni e ogni qualvolta entrino in gioco connessioni microfoniche audio remote.

Tre nuove interfacce Dante rafforzano la gamma di espansioni audio Everything I/O di Allen & Heath: DT20 con 2 ingressi mic/line su connettori combo; DT02 con 2 uscite di linea su XLR; e DT22 con I/O 2×2 su connettori Phoenix. La compattezza,  unita ad un robusto case in alluminio, rende queste interfacce adatte ad un uso gravoso nel campo AV portatile, mentre i kit di montaggio su superficie e su rack consentono l’integrazione in installazioni fisse.

A completamento la nuova gamma di prodotti arrivano CC-7″ e CC-10″.Questi moderni  pannelli touch  ampliano la gamma esistente di opzioni di controllo remoto per la matrice AHM-64 e i mixer dLive e Avantis. Alimentati da PoE e preconfigurati per eseguire l’app Allen & Heath Custom Control in modalità kiosk, offrono un’elegante alternativa al BYOD nei luoghi di culto, nelle strutture aziendali e educative. Interfacce utente multiple possono essere progettate dall’installatore o dall’integratore di sistema, caricate nel sistema scelto, e implementate istantaneamente su tutti i dispositivi di controllo personalizzato collegati.

Stiamo rispondendo a un paradigma in evoluzione in cui ogni stanza è una potenziale struttura di videoconferenza, l’audio deve raggiungere nuovi spazi su reti complesse e il controllo AV diventa più distribuito e specifico per l’utente“, afferma Nic Beretta, responsabile del prodotto presso Allen & Heath. “L’approccio ecosistemico, la scalabilità e la flessibilità sono ciò che rende i nostri prodotti la scelta migliore per molti integratori e queste ultime aggiunte ne sono un perfetto esempio.

Info: www.exhibo.it

Vai alla barra degli strumenti