Leapwing presenta RootOne Subharmonics plug-in

Leapwing continua a sfidare lo status quo con nuove soluzioni. Con RootOne rilasciano il loro quarto plug-in, basandosi sulla loro reputazione esistente per la qualità audio. Proprio come i plugin precedenti, RootOne è nato dalla necessità e dall’esperienza. Come spiega Robin Reumers, co-fondatore di Leapwing:Noi tre, così come gli altri ingegneri con cui abbiamo parlato, spesso eravamo insoddisfatti dei generatori subarmonici tradizionali. Spesso provocano sfasamento nella fascia bassa, con conseguente senso di distacco dal suono originale. Volevamo quindi sviluppare un nuovo approccio per la generazione di basse frequenze “.

Questo ha ispirato il team di Leapwing a creare il proprio algoritmo di analisi-sintesi, che consente agli utenti di generare le subarmoniche più pulite possibili, allineate in fase con il suono originale.

RootOne ti consente di impostare 3 bande di bassa frequenza con frequenze di crossover variabili. Dopo un’attenta analisi di ampiezza e fase, ogni banda cerca una frequenza un’ottava sopra e genera una nota subarmonica pulita all’interno della banda selezionata.

Ogni banda dà all’utente il controllo su

  • drive: decide quanto di ogni subarmonica inviare alla sezione di saturazione
  • dinamiche: controlla quanto saranno dinamici i tuoi bassi mentre traccia la forma dell’ampiezza originale
  • decadimento: modellare la curva di decadimento dell’ampiezza dal decadimento breve a quello esteso

E, ultimo ma non meno importante, c’è una quarta banda aggiuntiva di “armoniche”, focalizzata attorno alla gamma media inferiore, dove è possibile aggiungere saturazione. Ciò consente ai suoni a bassa frequenza di filtrare su altoparlanti più piccoli. Viene dato un immenso controllo sulla fascia bassa per creare nuove possibilità artistiche!

Info: www.leapwingaudio.com

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti