The Sound of Eurovision 2019 – Tra Plugin Waves e eMotion LV1 Mixer Power

Il team di Eurovision Song Contest 2019  – l’ingegnere senior radiotelevisivo Omer Barzilay (Big Brother) e l’ingegnere front-house Eran Ben Zur (Dweezil Zappa) – hanno scelto i plug-in Waves e il Waves eMotion LV1 live mixer per potenziare il suono dell’Eurovision Song Contest 2019, trasmesso in diretta con oltre 200 milioni di spettatori. Giunto al 64° anno, Eurovision è il concorso musicale internazionale più longevo al mondo e uno degli eventi televisivi più seguiti al livello globale.

L’evento è stato trasmesso in diretta dall’Expo di Tel Aviv dal 14 al 18 maggio e per l’occasione l’Eurovision 2019 ha presentato tre spettacoli dal vivo in tre giorni – due semifinali e un Gran Finale -, con la partecipazione di 41 concorrenti e numerosi ospiti. L’evento ha inoltre visto un esclusivo spettacolo live dell’icona pop Madonna.

Per gestire questa combinazione di produzioni broadcast di fascia alta, Omer Barzilay ed Eran Ben Zur si sono rivolti agli strumenti Waves per una qualità audio superiore oltre a un funzionamento e una configurazione senza compromessi

Omer Barzilay

“Ero assolutamente entusiasta di poter utilizzare i plugin Waves in modo così semplice e flessibile, eseguendoli direttamente all’interno del mixer software. Per me Waves è la scelta più ovvia per il broadcasting, quindi quella era la soluzione perfetta. Inoltre, quando si tratta di trasmettere in diretta, generalmente si è alla ricerca di ridondanza e backup del sistema ed eMotion LV1 ha dato molta attenzione a queste esigenze. È chiaramente un vantaggio avere un sistema basato su software: siamo stati in grado di creare facilmente due sistemi identici con due server SoundGrid di Waves, e abbiamo creato ulteriori backup sui nostri laptop personali. Uno dei maggiori vantaggi dell’uso di LV1 è che sono riuscito a mixare la maggior parte delle canzoni in anticipo. Solitamente cominciavo a mixare circa un mese e mezzo prima dello show, nel mio studio, con tutti gli stem ricevuti in anticipo da Pro Tools a eMotion LV1, creando tutte le automazioni e utilizzando gli effetti in modo che fossero pronti per lo spettacolo . Il tempo è cruciale quando si mixano così tante canzoni diverse per un evento musicale così immenso, e se non avessi usato un mixer di base del software, non sarei mai stato in grado di essere preparato in questo modo. Un enorme vantaggio è stato dato dgli Scheps Omni Channel. Era l’unica channel strip che usavo per tutte le voci, inclusi de-essing, EQ, compressioni e saturazione. Per quanto riguarda le voci principali, il compressore multibanda Waves C6 è stato estremamente prezioso per il controllo delle alte e basse frequenze e per il controllo delle sibilanti. Abbiamo anche utilizzato il plugin Waves Dugan Automixer per tutti i microfoni degli ospiti. Tra gli Waves, H-Reverb Hybrid Reverb è il mio riverbero principale: ne abbiamo usato sei diversi affiancando anche il Waves Convolution Reverb e il Reverb Renaissance. Per quanto riguarda il delay, ho apprezzato tantissimo l’ H-Delay, che ho usato per circa il novanta percento dei delay in questa produzione. Inoltre, avevo a disposizione il Manny Marroquin Delay per la separazione L/R. Alla fine, non ho potuto fare a meno di Abbey Road TG. Tutta la musica ci stava passando attraverso.” – Omer Barzilay

Info: http://www.waves.com

 

 

Vai alla barra degli strumenti