MusikMesse 2019 – 1° giorno

Eccoci qui a Francoforte, dove Messe Frankfurt organizza Musikmesse, la manifestazione internazionale per strumenti e sistemi musicali con una lunga tradizione e appeal.

Ad una prima occhiata non possiamo non registrare come la fiera sia andata incontro ad un ridimensionamento evidente, probabilmente causa di un’ulteriore contrazione del mercato MI a livello europeo. Ciò nonostante Musikmesse continua a far parlare di sé e come sempre da più di 10 anni, noi di ZioMusic siamo presenti, e quest’anno siamo addirittura in 6! colleghi (e amici), pronti per raccontarvi le novità della fiera e la nostra esperienza a Francoforte.

Come prima evidenza i padiglioni sono disposti diversamente rispetto agli anni precedenti, inoltre Musikmesse si interseca con la sorella Prolight&Sound, creando così un’interessante alternanza tra il mondo degli strumenti musicali e quello più tecnologico del settore audio e luci. Una cosa è certa: si macinano sempre chilometri, quindi consigliamo scarpe comode!

Vedere tutto nel dettaglio in un giorno solo è impossibile, quindi vi raccontiamo quello che abbiamo visto oggi e nei prossimi giorni aggiungeremo nuove news. Quindi cominciamo dal padiglione delle chitarre; veniamo accolti dalla leggendaria Gibson, che più che uno stand ha un vero e proprio piccolo museo con tutti i cimeli del passato che hanno fatto la storia del Rock’n Roll.

Per gli appassionati poi, c’è una bella notizia; Venerdì 5 presso il Circle Stage Hall 3.1, Verrà organizzata la “Les Paul Night“, un intero concerto dedicato proprio alle leggendarie canzoni della fine degli anni Cinquanta e degli anni Sessanta e Settanta, influenzate in modo decisivo dal suono caratteristico di Les Paul. Si potranno ascoltare brani dei Rolling Stones, Led Zeppelin e Eric Clapton.

Di chitarre ce n’è per tutti i gusti, dalle più professionali a quelle adatte a tutte le tasche, gli stand sono molti e abbiamo notato parecchi nuovi marchi che cercano di imporsi sul mercato con strumenti di buona qualità e di prezzo contenuto, malgrado sia difficile eguagliare alcuni Top player ormai affermati per il loro livello internazionale.

In questo mare di strumenti musicali, presso il Guitar Boutique Village (Hall 3.1) ci sono anche gli  strumenti fatti a mano su misura, dalle chitarre ai bassi acustici a chitarre elettriche tecnicamente avanzate, da prodotti esclusivi e costosi a strumenti per l’uso quotidiano. Noi oggi vorremmo però parlarvi di una chitarra che ha catturato la nostra attezione poichè compatta ma accattivante: la Compañera – DNC di SoundStation, distribuita in Italia da Frenexport.

Questa piccola chitarra ha un corpo di soli 84 cm ma risulta robusta e compatta, con un sorprendente appeal visivo grazie alla finitura satinata a poro aperto, Compañera è dotata anche di una borsa imbottita molto pratica e di ottima fattura, che la rende ideale per i viaggi.

Specifiche Tecniche:

  • Shape: 84cm roundback dreadnought cutaway
  • Top: satin spruce
  • Back & sides: satin mahogany
  • Neck: mahogany
  • Fretboard and bridge: blackwood
  • Chromed machine heads
  • Capo and saddles: tusq
  • Finish: open pore satin
  • 10mm padded bag included

Subito dopo le chitarre abbiamo raggiunto il padiglione dei pianoforti e degli strumenti a fiato; anche in questo caso abbiamo trovato i più noti marchi, ma anche molti nuovi competitor con alcuni strumenti interessanti. Tutti gli strumenti sono a disponibilità del pubblico, quindi spesso capita di imbattersi in vere e proprie jam session improvvisate dai visitatori..e alcuni sono davvero bravi!

Mentre di chitarre, pianoforti e strumenti a fiato ne abbiamo trovati moltissimi, non possiamo dire la stessa cosa della sessione batterie; purtroppo non ci sono molti espositori, soprattutto di batterie acustiche, e la cosa ci rattrista un po’, tuttavia siamo contenti di aver trovato due interessanti aziende nel campo dei cymbals, la più famosa Istanbul e la più economica Turkish; con due stand uno di fronte all’altro hanno esposto la loro intera gamma di piatti hand made in Turchia, la loro qualità è davvero eccellente, basta toccare con mano per capire che ogni pezzo è unico e irripetibile.

Ma questa fiera è un vero incontro tra mondi che si uniscono spesso: suono, audio e luci. Ne è un esempio perfetto lo spettacolo organizzato da PRG, presso il PRG Live Stage, un evento che ha avuto luogo ogni mezz’ora e che vede protagoniste due bravissime batteriste e un gioco coreografico di luci, laser e fuoco (si, fuoco vero). Il connubio dà vita ad uno spettacolo fenomenale che incarna perfettamente lo spirito di entrambe le fiere Musikmesse e Prolight&Sound.

Per oggi abbiamo finito il nostro giro, ma domani siamo ancora in pista per raccontarvi le altre novità, andremo a scoprire la Festival Arena presso l’Agora Farground, ovvero una grande tenda con spazio per circa 1.500 visitatori, che vanta un variegato programma di eventi con artisti nazionali e internazionali. Ma non solo, da domani sarà disponibile anche la sessione dedicata alla Music Education, con moltissimi forum e conferenze interessanti proprio riguardo questo delicato tema dell’educazione musicale anche per i più piccoli.

L’appuntamento è a domani solo su ZioMusic.it, NON MANCATE!

Vai alla barra degli strumenti