10 plug-in free per il mixaggio che non possono mancare nella tua DAW

Chiunque si cimenti anche solo un minimo nella produzione in studio o nell’home-recording, saprà bene quanto il mercato dei plugin sia ricchissimo di prodotti e sempre in costante aggiornamento. Si tratta di un mondo praticamente impossibile da conoscere sino in fondo! Ma ZioMusic.it è qui per aiutarvi nella difficile scelta dei migliori plug-in adatti per la vostra DAW.

La cosa positiva di un mercato così ricco è anche quella di avere a disposizione una miriade di plugin free veramente validi, che spesso poco o nulla fanno rimpiangere rispetto ad alternative a volte decisamente costose.

E allora – che sia soltanto per averli nel tuo computer di scorta oppure che sia perché (inutile negarlo!) avere un buon prodotto senza spendere un euro è una sensazione estremamente gratificante – ecco a voi una lista dei 10 Plugin Free per la produzione in studio che a mio modesto avviso dovremmo avere tutti nelle nostre DAW.
Si tratta ovviamente di scelte personali, basate unicamente sul mio gusto, e che vi propongo semplicemente come spunto e come “sintesi” dei miei esperimenti nel corso degli anni.

Parimenti, è quasi inutile precisare che la mia selezione è frutto di una “battaglia all’ultimo sangue”, all’esito della quale sono stato costretto ad escludere moltissimi Plugin che amo e che ritengo davvero validi. Magari però in futuro vi parlerò anche di questi.

E’ giunto quindi il momento di esporvi i criteri che ho seguito per la creazione del nostro “pacchetto-base” per un veloce mixaggio/mastering interamente gratis. Inizio con il dirvi che ho dovuto fare una scelta per categorie (sarebbe stato inutile ad esempio consigliarvi 3 compressori e nessun equalizzatore, ad esempio).

Per questo motivo ho deciso di indicare:
– 1 equalizzatore, 1 compressore, 1 riverbero, 1 delay, 1 chorus, 1 saturation, 1 limiter, 1 mid-side processing, 1 pan control, 1 analizzatore di spettro.

1) TOKYO DAWN RECORDS NOVA (equalizzatore)

Nova, prodotto dalla Tokyo Dawn Records, è un equalizzatore dinamico estremamente versatile e che riesce a fornirci molto di più di quello che potremmo aspettarci! Questo equalizzatore a 4 bande, dietro un layout che ci ricorda il più classico dei parametrici, ha infatti una sezione di gestione dinamica del segnale per ogni banda, filtro passa/alto, filtro passa/basso, compressione multi-banda, compressione wide-band e molto altro ancora.

L’interfaccia grafica è estremamente ordinata e permette un controllo totale con un semplicissimo approccio “Drag and drop”. E’ inoltre possibile la gestione e comparazione di due diversi settaggi contemporaneamente. Particolarmente interessante è la possibilità di agire con un bilanciamento dell’ampiezza del segnale, in modo tale da equalizzare la traccia senza essere fuorviati da differenze di volume. Possiede inoltre un utilissimo analizzatore di spettro integrato, sicuramente utile da visualizzare sin dalle prime fasi del nostro mixaggio.

Un plugin profondissimo e ricco di potenzialità quindi, che secondo me rappresenta decisamente un “MUST HAVE”.

link download

2) TOKYO DAWN RECORDS KOTELNIKOV (compressore)

Torniamo a rivolgerci alla Tokyo Dawn Records…si vede tanto che adoro i plugin della software house tedesca? Probabilmente si, forse sono di parte, ma sicuramente Kotelnikov è un compressore che ci permette di agire in maniera estremamente efficace sul range dinamico del nostro pezzo.

Inutile dire che a livello di controlli abbiamo praticamente di tutto, incluso un utilissimo filtro passa-alti che può escludere dalla compressione – se necessario – le basse frequenze. E’ presente inoltre un controllo di release individuale per la modalità “peak” e quella “RMS”. Infine, va segnalato il controllo “Delta”, che permette di ascoltare in anteprima un confronto tra la versione originale e quella compressa.
Il punto di forza di Kotelnikov è l’assoluta “trasparenza” con cui riesce a trattare il segnale in ingresso.

Link download

3) TAL REVERB 4 (riverbero)

Beh, che cosa dire del Tal Reverb 4? Ormai è un vero e proprio classico, complice anche il suo carattere “vintage” e gli inevitabili rimandi sonori ai meravigliosi anni ’80. Per quanto riguarda i controlli, non abbiamo nulla di trascendentale (pre-delay, lunghezza del riverbero, HPF, LPF), ma il suo vero punto di forza è proprio la qualità sonora.

Link download

4) VALHALLA DSP FREQECHO (delay con frequency shifting)

Si tratta di un utilissimo tool per il delay, che presenta alcune funzioni davvero interessanti. Ad esempio, la possibilità di sincronizzazione con i BPM del brano e un parametro di “pitch shifting” che regola l’intonazione delle ripetizioni del segnale modificandone la frequenza. Quindi non solo delay, ma anche effetti tipo flanger e chorus. Inoltre abbiamo i consueti filtri di taglio per frequenze basse e frequenze acute.

Link download

5) ACON DIGITAL MULTIPLY (chorus)

Multiply è un chorus stereo che può generare fino a 6 voci. Ognuna di esse viene simulata con un algoritmo randomizzato di fase per evitare “comb filtering” e conseguenti annullamenti di fase. E’ possibile anche modificare l’intonazione e l’ampiezza delle diverse voci create ed è inoltre presente un controllo dei valori di low-cut, low-shelf, high-shelf e high-cut per equalizzare il segnale, oltre al controllo del pre-delay.

Link download

6) SOFTUBE SATURATION KNOB (saturation)

Questo plugin consente una efficace introduzione di distorsione armonica sulla nostra traccia. E’ possibile scegliere tra 3 tipi differenti di saturazione. Va inoltre segnalata l’immensa semplicità di utilizzo di questo software, la cui interfaccia grafica è composta solo da una manopola e da un selettore a 3 posizioni.
Sceglietelo per dare un sapore analogico alla vostra traccia!

Link download

7) LOUDMAX (limiter)

Anche in questo caso, ho scelto per voi un vero e proprio “classico”. Probabilmente LoudMax è infatti il limiter free più famoso ed utilizzato. Il suo principale punto di forza è la capacità di lasciare il più possibile intatte le caratteristiche originarie del suono in ingresso. Uno slider indica la threshold e un altro il segnale in uscita. Il tempo di release è invece automatico, in dipendenza dal segnale in entrata.
Minima difficoltà di utilizzo, ma massima resa!

Link download

8) VOXENGO MSED (audio encoder-decoder per il mid-side processing)

MSED di Voxengo ci consente di dividere (encode) il segnale nelle due componenti MID e SIDE, in modo tale da poter lavorare in maniera indipendente su ognuna di esse e poi riunirle nuovamente – con la funzione “decode” – in un’unica traccia stereo. Esso però permette anche di lavorare nella modalità “inline”, per agire sul gain e il pan dei canali MID e SIDE senza splittarli. Sono presenti inoltre varie informazioni per monitorare al meglio il fronte stereo del nostro segnale.

Link download

9) BOZ DIGITAL LABS PANIPULATOR (pan-control)

Il nostro mix suona bene nelle nostre casse, ma abbiamo il dubbio che magari possa non rendere altrettanto bene nell’impianto dell’automobile, nella radiolina o più semplicemente se ascoltato mono?
Bene, nessuna paura! Panipulator della Boz Digital Labs ci consente appunto di controllare il panning del nostro segnale nelle differenti situazioni di riproducibilità. Possiamo dunque ascoltare il nostro mix in mono, oppure i singoli canali L e R e via dicendo.

Link download

10) VOXENGO SPAN (analizzatore di spettro FFT)

Vi segnalo infine un utilissimo analizzatore di spettro, strumento da tenere sempre sotto controllo durante un mixaggio o un mastering secondo me! Ancora una volta, per questo tipo di plugin, mi rivolgo alla Voxengo e nello specifico a Span.

Si tratta di un tool che ci permette la visualizzazione grafica di un segnale variabile nel dominio delle frequenze. Questo plugin permette un numero di impostazioni davvero elevato. Ad esempio è possibile fare un’analisi di più segnali in contemporanea tramite un efficace routing interno o fare un’analisi Mid/Side. L’output level metering ci fornisce molte informazioni ed inoltre è completamente personalizzabile a livello di colori e –soprattutto – permette un ottimo zoom per analisi chirurgiche del segnale. Tenetelo alla fine della vostra catena di mix-mastering e riuscirete ad avere sotto controllo (quasi) tutto!

Link download

Spero che questo articolo sui migliori plug-in free per mixing vi sia piaciuto, continuate a seguirci su ZioMusic.it, alla prossima!

Andrea Di Lorenzo

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti