ATC presenta il monitor passivo SCM12i Pro

ATC è orgogliosa di annunciare la disponibilità del suo monitor passivo SCM12i Pro, in pratica un adattamento del monitor da studio passivo compatto a due vie SCM12 Pro rilasciato a settembre 2016. Il modello precedente è stato acclamato dalla critica, ed è stato (ri)progettato per una semplice installazione in studi di registrazione, post-produzione, trasmissione e film di tutte le forme e dimensioni.

Pesa circa 15 kg / 33 libbre (per cabinet), le dimensioni compatte dell’armadio SCM12i Pro – 400x238x235mm / 15.7 “x9.4” x9.3 “(HxWxD) – ha un range che va da: 80Hz – 16kHz (+ / -2dB); frequenze di taglio: 56Hz – 22kHz (-6dB indipendente); dispersione: ± 80 ° orizzontale coerente, ± 10 ° verticale coerente; SPL continuo massimo: 108 dB (per coppia a 1 metro). Tutte queste caratteristiche lo rendono un diffusore ideale per l’uso in registrazione / mixaggio surround / multicanale e applicazioni audio immersive come Dolby Atmos, DTS: X e Auro 3D. Per semplificare l’installazione in qualsiasi ambiente audio potrebbe trovars, dispone di punti di montaggio compatibili con le popolari staffe da parete / soffitto, come quelle offerte da californiani Adaptive Technologies Group e dal gigante tedesco König & Meyer ( K & M).

L’SCM12i Pro è progettato secondo la stessa filosofia dei diffusori monitor attivi a due e tre vie di ATC e impiega anche componenti driver e tecnologia presenti nei modelli più grandi, garantendo un’eccezionale uniformità tra gamma di prodotti. In effetti, vale la pena notare che il monitor utilizza le famose unità di trasmissione dell’azienda sia per il mid / bass che per il tweeter, entrambi realizzati meticolosamente a mano nel suo stabilimento nel Regno Unito.

Lo stesso tweeter è una cupola morbida da 25 mm / un pollice progettata attorno all’esclusiva tecnologia a doppia sospensione di ATC. A differenza dei tweeter convenzionali, questa parte impiega due sospensioni, offrendo un controllo maggiore della bobina mobile e del movimento della cupola, specialmente a livelli di pressione sonora più elevati. Il risultato è una risposta estesa ad alta frequenza con una chiarezza e una definizione molto più elevate a causa della riduzione della distorsione anarmonica disturbante. Anche l’affaticamento dell’ascoltatore è notevolmente ridotto, consentendo agli utenti di lavorare per periodi più lunghi con maggiore precisione.

All’estremità inferiore dello spettro di frequenza, la riproduzione mid / bass viene gestita dall’unità di azionamento CLD proprietaria da 150mm / six-inch di ATC. Utilizzando una bobina da 45mm / 1,75 pollici di diametro, e utilizzando un sistema di fessure simmetriche ad alta energia ottimizzato FEA (Finite Element Analysis), il driver è in grado di offrire una straordinaria gamma dinamica con una minima compressione di potenza. La costruzione del cono è per gentile concessione di un’altra tecnologia proprietaria ATC che rappresenta un altro progresso nelle prestazioni del conducente, ovvero Constrained Layer Damping (CLD), un processo che utilizza più coni laminati per formare una struttura rigida, leggera e tremendamente ben smorzata. Parlando acusticamente, questa struttura crea una risposta in frequenza on / off più uniforme e una riduzione della distorsione che porta a una riproduzione più realistica del materiale sorgente. Significativamente, i giudizi e le decisioni possono essere apportati più rapidamente, con maggiore precisione e per periodi di tempo più lunghi da professionisti del settore audio impegnati a lavorare.

Info: ATC

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti