Da JBL la nuova linea di studio monitor 3 Series MkII

Come aveva annunciato prima dell’estate, JBL ha finalmente lanciato sul mercato la nuova linea di studio monitor 3 Series MkII. Dalla sua prima versione, questa serie ha avuto molto successo tra gli appassionati di fascia alta e i professionisti che lavorano nel mondo della musica, del cinema e nella produzione di trasmissioni televisive. Questa serie è formata rispettivamente da tre modelli: il JBL 305P MkII, il JBL 306P MkII e il JBL 308P MkII. 

La nuova generazione di monitor da studio JBL 3 Series MkII rende le leggendarie prestazioni JBL disponibili per ogni studio. Con il rivoluzionario JBL Image Control Waveguide e i trasduttori perfezionati, questi modelli offrono dei dettagli sorprendenti, maggiore linearità e una gamma dinamica impressionante che migliora le capacità di mix di qualsiasi spazio di lavoro moderno. Sfruttando le tecnologie brevettate derivate dai monitor di riferimento Master JBL serie 7 e M2 e sfoggiando un design moderno ed elegante, questi monitor offrono prestazioni eccezionali e un’esperienza di mix piacevole a un prezzo accessibile.

Tutti i modelli sono stati equipaggiati con i nuovi trasduttori grazie ai quali è possibile ascoltare bassi profondi, accurati e ben controllati da un woofer a lunga gittata e dalla porta a bassa frequenza brevettata JBL Slip Stream.

I tweeter in neodimio da 1″ intrecciato composito consentono di ascoltare le alte frequenze incredibilmente dettagliate. Gli ingegneri JBL sono riusciti ad alzare il livello con una risposta transiente HF più rapida grazie allo smorzamento del ferrofluido, una maggiore linearità delle basse frequenze e una distorsione armonica inferiore. Il risultato è un monitor da studio di cui ci si può fidare, con prestazioni ineguagliabili, imaging mozzafiato e una risposta in frequenza neutra.

Le dimensioni e l’acustica di una stanza possono incidere molto sulla precisione sonora, ed è per questo che i modelli della serie 3 MkII consentono di regolare la risposta per adattarla al proprio studio. Il nuovo Boundary EQ attenua l’incremento della fascia bassa che può verificarsi quando si posizionano i monitor direttamente sul desktop o vicino alle pareti. L’interruttore HF Trim a 3 posizioni consente di regolare la risposta alle alte frequenze dei per adattarli all’acustica della stanza o ai gusti personali. Originariamente sviluppata per l’ammiraglia di JBL M2 Master Reference Monitor, l’innovativa guida d’onda JBL Image Control permette di ascoltare i dettagli, l’atmosfera e la profondità dei mix garantendo una transizione acusticamente perfetta tra i trasduttori a bassa e alta frequenza e fornendo un’esperienza immersiva, con imaging preciso. Offrendo un ampio punto d’impatto e una risposta in frequenza neutra, questi monitor offrono una rappresentazione cristallina del proprio mix, rivelando dettagli sottili, anche quando si ascoltano fuori asse.

Il JBL 305P MkII ha 82 watt di potenza totale, i due amplificatori di potenza Class-D integrati, progettati su misura da JBL per ciascun trasduttore, offrono un’ampia gamma dinamica per qualsiasi progetto. Dalla produzione musicale e podcasting al sound design cinematografico o al vlogging quotidiano, è possibile sfruttare l’output e la potenza per ascoltare dettagli eccezionali a qualsiasi volume, anche al massimo del suo SPL.

Con 112 watt di potenza totale, il JBL 306P MkII, è dotato di  un woofer da 6,5″ a lunga gittata e alla porta a bassa frequenza brevettata JBL Slip StreamTM che permette di ascoltare bassi profondi, accurati e ben controllati. Anche il JBL 308P MkII ha 112 watt di potenza e presenta le stesse caratteristiche dei modelli precedenti nonostante sia dotato di un woofer da 8″.

Il subwoofer opzionale da 10″ LSR 310 S amplia la serie LSR e si abbina perfettamente ai nuovi monitor. Dotato di un amplificatore da 200W in classe D che eroga 113 dB SPL è in grado di aggiungere bassi potenti a qualsiasi sistema di monitor da studio. La nuova tecnologia JBL Slip Stream Port che lavora in sincronia col driver permette di ottenere bassi profondi e precisi a qualsiasi livello di riproduzione. La tecnologia XLF Extended Low Frequency consente inoltre di emulare l’ampia regolazione dei bassi usata nelle discoteche.

Info: Leading Technologies

Vai alla barra degli strumenti