Arturia: KeyStep, piccola centrale di comando per synth

Arturia, dopo aver presentato il super-synth analogico MatrixBrute che sta già riscuotendo alto interesse, al NAMM 2016 ha portato anche una nuova tastiera portatile per chi ha dei moduli MIDI da collegare ma non necessita di una tastiera di grandi dimensioni. KeyStep è pensata per chi ha dei sistemi modulari o altri hardware analogici, e con il grande ritorno attuale alla sintesi analogica sono in molti, e vuole controllarli via CV/GATE.

Arturia - keystep

KeyStep inoltre può essere un utile compagno per chi ha bisogno di uno step sequencer con funzionalità di polifonia da mettere in sync con dispositivi moderni o vintage. Arturia ha progettato questo nuovo tipo di tastiera, andando a ricercare le caratteristiche più utile per una tastiera compatta con mini-tasti mantenendo possibilmente la suonabilità di una tastiera ‘full-size’, che è spesso il punto debole di queste ‘tastierine’.

Arturia - keystep

Un punto decisamente a favore lo porta lo step-sequencer polifonico con 8 memorie programmabili che è possibile richiamare con la semplice rotazione di una manopola. Si possono impostare tempi di gate e swing per cambiare ‘al volo’ le performance in sequenza e sono state implementate anche funzionalità di registrazione, overdub e trasposizione delle sequenze, il tutto in tempo reale potendo continuare a suonare la tastiera live. Per chi ha diversi moduli KeyStep, anche se piccola, può diventare una vera centrale di comando.
L’arpeggiatore è stato creato per essere flessibile, con anche una modalità per suonare gli accordi.

Arturia - keystep

Da Arturia, che è sempre molto attenta alla connettività dei suoi disponitivi, è giusto aspettarsi anche le connessioni USB MIDI, standard MIDI in e out, clock sync, DIN sync jack e uscite CV/GATE, con anche un’uscita separata di modulazione CV assegnabile che può essere usata con la mod wheel, velocity o aftertouch. Un pattern completo da controller pro.

Caratteristiche: 

• Nuovo keybed Arturia Slimkey con velocity e aftertouch
• Modalità Arpeggiatore:
Up, down, inclusive, exclusive, random, note order, double up, double down
• Modalità Sequencer:
8 step-sequences polifoniche con inserimento Rest, Tie e Legato
• Rate control e tap tempo:
Pulsanti REC, PLAY e STOP per il controllo della performance su sequencer e arpeggiatore
• Pulsante sustain HOLD
• Connessione jack per il pedale sustain
• Modalità Chord play
• Selezione del pulsante SHIFT:
Selezione canale MIDI, GATE time, SWING value
• Connessione jack DC per operatività standalone
• USB MIDI per connessione a computer e editor MCC
• Porte MIDI in/out
• Porte Sync i/o:
Supporta 1 pulse per step, 2 PPQ (Korg Volca), 24 PPQ DIN sync, 48 PPQ DIN sync
• Selettori sync select:
• Internal, USB, MIDI, Clock
• Uscite CV/GATE:
CV con supporto 1Volt per ottava, modalità Volt>Hz, Gate output 5V or 12V per hardware vintage o moderni
• Uscita CV Velo/Aftertouch/Modwheel
• Pitch bend e mod wheel ‘capacitive-touch’
• Ogni sequenza può avere 64 step, ogni step può avere fino a 8 note
• 8 sequenze x 64 step x 8 note
• Può essere alimentato anche solo tramite Apple iPad (necessario camera connection kit)

Info: www.midiware.com

Info: www.arturia.com

Vai alla barra degli strumenti