Ableton: Live aggiornato alla versione 9.1

Ableton annuncia l’aggiornamento della sua digital audio workstation Live alla versione 9.1, già disponibile per tutti gli smanettoni nella versione public beta. L’aggiornamento è gratuito per tutti i possessori di Live 9 e contiene, dicono quelli di Ableton, alcuni miglioramenti significativi per gli utenti del programma e di Push.

ableton_live9_dual_monitor_example

Live 9.1 introduce il supporto per la visualizzazione a due finestre, inclusa l’opzione di collocare le due finestre su monitor differenti. Ad esempio ora si potrà avere il mixer aperto in una finestra e tenere sempre d’occhio l’arrangiamento nell’altra, oppure una finestra per i parametri degli effetti ed una per l’editing MIDI. Un’aggiornamento molto utile che contiene una funzione già presente praticamente su tutte le altre principali DAW.

Per i possessori di Push, step sequencer e superficie di controllo MIDI ottimizzata per Live, l’aggiornamento 9.1 introduce un nuovo step sequencer melodico. Le note possono essere inserite manualmente, o durante il playback, quindi si può editare ogni nota della sequenza, tutto attraverso Push, senza toccare il software. Inoltre ora si possono anche modificare le automazioni step-by-step, aprire un filtro per una singola nota o agiungere un riverbero all’ultima nota della sequenza.

Tra i cambiamenti ‘sotto-coperta’ c’è il sample-rate di conversione durante il rendering, che ora usufruisce di un algoritmo di ancora maggiore qualità. Se, per esempio, si sta lavorando a sample-rate alti (come 96kHz), ora si può passare sample-rates più bassi (come 44.1kHz) senza perdere in qualità oltre al fattore downsampling.
Il rendering può ora utilizzare anche più processori, per export più veloci.

Info: www.ableton.com

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti