XILS-lab: XILS V+, il ritorno del VP330

XILS-lab è un’azienda che assomiglia ad un laboratorio sempre in ebollizione. L’ultima trovata di questi ‘maghetti’ dell’emulazione software è XILS V+, un vocoder v-instrument e plug-in che suona praticamente indistinguibile dall’originale e famoso Roland VP-330 su cui è stato modellato.

xilslab_vplus

Per definizione, un vocoder è un sintetizzatore che produce suoni dall’analisi di un ingresso voce. I vocoder hanno avuto il loro momento d’oro negli anni ’70 quando artisti come Jeff Lynne ne trassero suoni leggendari con gruppi come l’Electric Light Orchestra, oppure nella musica elettronica mitteleuropea con i Kraftwerk che lo usarono in modo intensivo.
Ai giorni d’oggi c’è un ritorno prepotente di queste sonorità e timbri, basti pensare al successo planetario di gruppi come i Daft Punk, per i quali questo effetto è quasi una seconda pelle.

XILS-lab ha quindi deciso di produrre, con il suo XILS V+, una versione software dell’ormai introvabile vocoder Roland che non soffra dei classici problemi dell’hardware vintage ma che sia virtualmente identico nel timbro e nelle dinamiche e articolazioni all’originale.
Come il VP-330 anche XILS V+ è basato su un oscillatore Top Octave Divider, il cuore di quasi tutte le simulazioni vintage di archi. E’ un vocoder a 10 bande, può creare suoni di archi vintage, voci umane ‘sintetizzate’ o anche layer sofisticati di questi tre elementi.

E’ stato riprodotto il circuito ‘ensamble’ (chorus), compreso il compander e i quattro delay bucket brigade; due bucket brigade delay emulati riproducono il vibrato sulla voce e sul vocoder; 14 filtri producono il famoso effetto Human Voice Ensamble; tre filtri sono usati per la sezione Strings; gli attacchi, rilasci e glide sono identici all’originale e assicurano una suonabilità identica su qualsiasi controller MIDI. Anche l’interfaccia riprende in modo fedele il VP-330.

Ma non è tutto: invece di emulare soltanto funzione per funzione l’originale hardware, XILS V+ porta questo vocoder ai giorni d’oggi con quattro pannelli addizionali con impostazioni avanzate. La sezione Mixer/Arp consente di accordare finemente il generatore sonoro; è stato aggiunto un arpeggiatore; il tracking dell’intonazione in stile analogica è regolabile, così come l’attacco, il release e i parametri dei filtri.
Ci sono poi anche tre effetti integrati come uno Stereo Space, un riverbero e un phaser risonante in stile analogico.

Il prezzo di questo vocoder software, disponibile in tutti i formati, è di 99€ fino al 30 giugno, dopo di che passerà al prezzo definitivo di 149€.

Info: www.xils-lab.com

Vai alla barra degli strumenti