Eventide: H9 Harmonizer

Eventide, mitico marchio nel mondo del processing audio e dei pedali per chitarra e basso, ha presentato il suo nuovo stompbox, un evento per gli estimatori di una casa che non ha un ritmo di uscite incalzante come altre.
Il pedale di chiama H9 Harmonizer e, nonostante l’apparenza abbastanza semplice, è in grado da solo di produrre gli effetti di tutta la gamma di pedali Eventide.

L’H9 Harmonizer ha un’interfaccia semplice e minimale e si può anche connettere via Bluetooth ai dispositivi mobili Apple iOS per creare e gestire i preset, per il controllo live e comprare altri algoritmi online, oppure via Usb ad un computer.
E’ stato progettato per essere un delay, un effetto di modulazione, variazione dell’intonazione, riverbero e anche accordatore.

Per Eventide si tratta di un passo verso un approccio più moderno e user-friendly che forse negli ultimi anni aveva fatto perdere a questo marchio un po’ di estimatori se paragonato ad altri marchi emersi negli ultimi tempi.
L’H9 quando acquistato contiene già un set dei più popolari algoritmi della casa come: Liquid Chorus, Organic Chorus, Shimmer Chorus, Classic Chorus, Phase XO Chorus, Bias Tremolo, e Opto Tremolo dal ModFactor; H910, H949, quindi Crystals™ dal PitchFactor; Tape Echo e Vintage Delay dal TimeFactor; ancora Hall e Shimmer dallo Space. Il bundle standard include anche il primo di una serie di algoritmi creati appositamente per l’H9, l’UltraTap Delay.

In più, se non dovesse bastare ancora, o se si sta cercando quello specifico effetto che non si riesce a ricreare nemmeno con tutto questo ben di Dio, c’è il negozio virtuale nel quale si possono acquistare tutti, si proprio tutti, gli algoritmi mai prodotti da Eventide.

L’H9 è controllabile dal pannello frontale attraverso il controllo rotativo multi-funzione ed i pulsanti parametro. Oltre a questo la app gratuita H9 Control può essere utilizzata per l’editing live, la creazione, la gestione dei preset via Bluetooth.
L’unità, oltre alla piena connettività audio stereo, può essere collegata via MIDI, ad un pedale di espressione e ad un input switch ausiliario.

In attesa di poterlo vedere nei negozi a marzo 2013 e sapere quanto costerà questo pedale possiamo solo dire che è certamente un balzo in avanti per Eventide ed un bel pollice in su per noi.

Info: www.eventide.com

Vai alla barra degli strumenti