EBS: Billy Sheehan Signature Drive

EBS si accaparra un altro nome eccezionale nel mondo del basso per la sua linea signature, Billy Sheehan, ed in stretta collaborazione con questo bassista già entrato nel mito, ha realizzato il nuovo pedale EBS Billy Sheehan Signature Drive.

Come praticamente tutti i prodotti presentati tra dicembre e gennaio, anche questo Billy Sheehan Signature Drive sarà presentato al NAMM di Los Angeles.
Il concetto dietro a questo pedale è quello del processing parallelo del segnale, che sembra essere tornato di moda in questi anni ed aver costituito una seria tendenza per il futuro. In pratica il segnale naturale del basso viene miscelato con quello distorto per preservare le basse frequenze e trovare un buon bilancio tra distorsione e definizione, fattore molto importante soprattutto per bassisti tecnici come Sheean.

Opzione interessante è il compressore regolabile inseribile che ne fa di fatto un pedale a doppia funzione e rende ancora più intellegibili le note nelle sequenze più intricate. Il pedale offre anche la possibilità di modellare il suono in pre-post mix grazie alla configurazione del clean loop e del drive loop. L’utente può quindi realizzare due anelli separati di effetti, uno che andrà a processare il segnale pulito e uno sulla distorsione. EBS fa l’esempio di un setup in cui viene aggiunto un equalizzatore grafico solo nel drive loop per cambiare il carattere della distorsione ed il proprio compressore preferito sul clean loop per rinforzare solo le parti pulite.

I controlli dell’ EBS Billy Sheehan Signature Drive sono: Drive, per regolare la distorsione; Tone, per regolare il taglio sulle medie sul drive loop; Level, per regolare il volume dopo il drive loop e prima del compressore integrato; Clean, per settare il livello del canale pulito dopo il clean loop e prima del compressore. La quantità di compressione dell’impostazione intermedia può essere regolata tramite trim interno.

Un pedale molto interessante che credo farà molto felici soprattutto bassisti professionisti o di un certo livello che lo troveranno davvero utile per la versatilità e la potenzialità con cui si può inserire in un setup già di buon livello.
Aspettiamo qualche dettaglio in più ma c’è la possibilità che questo sia uno tra i pedali per basso migliori visti da tempo.

Info: www.ebs.bass.se

Info: www.backline.it

Vai alla barra degli strumenti