Bogner: pedali Ecstasy Blue e Red

Bogner è un marchio che da sempre fabbrica ottimi amplificatori e la lista di artisti di fama internazionale che li usano è testimonianza di questa qualità: Alkaline Trio, Avenged Sevenfold, Joe Barresi (Limp Bizkit), Walter Becker e Wes Borland (Steely Dan), Rob Caggiano (Anthrax), Jerry Cantrell (Alice in Chains), Justin Derrico (Pink), Guns and Roses e tanti altri ancora.

Nel 1992 Bogner uscì sul mercato con la linea di amplificatori Ecstasy, che ebbe un ottimo successo. Vent’anni dopo e migliaia di amplificatori costruiti completamente a mano uno per uno nel famoso laboratorio di Los Angeles, Bogner ha deciso di infondere il suono di questi amplificatori in due pedali, gli Ecstasy Blue e Red.

Ecstasy Blue cattura il suono del canale Blue dell’amplificatore Ecstasy, noto per i suoi toni rock&roll nel range del crunch che rimandano molto alle sonorità Plexi.

Reinhold Bogner ha progettato l’Ecstasy Blue con quattro stadi di gain discreti in Classe A, senza amplificatori operazionali o diodi clipping, replicando esattamente la circuiteria del canale Blue dell’Ecstasy per ottenere un pedale overdrive che trasforma ogni clean in una macchina da rock.

Uno dei segreti di questo pedale, come tutti i pedali che vogliono aspirare al vero suono Plexi, è la trasformazione del voltaggio che dalla classica alimentazione a 9V esterna viene aumentato all’interno per avere più riserva di gain e non comprimere troppo il segnale per mantenere un’ampia gamma dinamica.

L’Ecstasy Red invece replica il canale Red degli ampli Ecstasy, riservato alle parti che richiedono un gain più alto come ritmiche potenti e assoli.

Attraverso il controlli di gain e equalizzazione si possono ottenere suoni molto diversi e una tavolozza di colori molto ampia che va dal vintage overdrive fino ai suoi high-gain più moderni. Ideale per chi vuole più aggressività, l’Ecstasy Red ha ben cinque stadi di gain separati in Classe A, per avere distorsione senza che il suono si impasti o venga orribilmente compresso come accade con i distorsori di scarsa qualità.

Info: www.bogneramplification.com

Info: www.aramini.net

 

Vai alla barra degli strumenti