Ibanez: RG8, terremoto a 8 corde

Per Ibanez la parola ‘evoluzione’ non è mai stata solo un termine commerciale per vendere la riproposizione del vecchio, ma un vero credo in cui riporre il futuro dell’azienda. Evolvere continuamente uno strumento ormai consolidato come la chitarra elettrica vuol dire anche rischio ed è quindi ancora più apprezzabile lo sforzo della casa giapponese nel proporre e spingere qualcosa che cambi le prospettive dei chitarristi come la chitarra ad 8 corde.

Se sarà un successo definitivo o una moda passeggera ce lo potrà dire solo il tempo, sempre che i Maya non avessero davvero ragione, nel frattempo possiamo commentare l’ultima chitarra della serie Ibanez RG Fixed, la RG8, una vera belva a otto corde fatta per il metal come uno squalo per l’acqua di mare.
Questa RG8 è una chitarra con molti assi nella manica ma essenziale e semplice dal punto di vista concettuale, proprio perché molto specializzata. Il ponte fisso Gibraltar Standard la rende molto più stabile in accordatura rispetto ai modelli a ponte mobile e per di più elimina la necessità dei blocca-corde e problemi relativi.

Il manico, uno dei punti più critici di queste chitarrone, è un Wizard II-8 realizzato in cinque pezzi di acero e noce, con profilo molto sottile che facilità le frasi veloci. Dentro nasconde un truss-rod in titanio, che bilancia la grande tensione delle otto corde e rende la chitarra rigida e libera di trasmettere al meglio le vibrazioni. La scala maggiorata da 27” offre un sustain molto lungo e, visto che Ibanez non mette mai limiti all’uso dei suoi strumenti, permette di osare ancora di più con le accordature rispetto a quella già ribassata di fabbrica (1D#, 2A#, 3F#, 4C#, 5G#, 6D#, 7A#, 8F).

Il ponte Gibraltar Standard supporta il design a corde passanti, che facilità la sostituzione e contribuisce ulteriormente a non smorzare il suono che viene poi trasformato in segnale dai cattivissimi IBZ-8, pickup da suono scuro e profondo seppur ben definiti sulle medie e alte frequenze.

Info: www.mogarmusic.it

Info: www.ibanez.com

 

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti