iPad: arriva il Mini e si festeggia il 100-milionesimo

Io sono tra quelli, lo ammetto, che quando l’iPad uscì, due anni e mezzo fa, erano scettici sul possibile successo di un oggetto per cui in passato la gente aveva dimostrato poco interesse. Invece internet veloce, la connessione via cellulare, il web 2.0, i social network ed un design che solo Apple poteva ideare hanno fatto la magia.
Ieri sera Apple, alla presentazione dei suoi nuovi ‘giocattoli’, ha dichiarato che poche settimane fa è stata certificata la vendita del centomilionesimo iPad. Un numero che nemmeno a pensarci bene si riesce ad afferrare con chiarezza.

Ieri sera Apple, dopo solo sei mesi dall’uscita del Nuovo iPad, a tutti noto come l’iPad 3, ha presentato un nuovo tablet di quarta generazione ed il tanto annunciato iPad Mini, che è esplicitamente stato creato per spazzare via anche i pochi residui di concorrenza da parte di Android.

Cento milioni di tablet Apple in giro per il mondo hanno cambiato tante cose. Il mondo dell’educazione sta per cambiare, lo sappiamo tutti che succederà, forse non sappiamo quando ma succederà ed Apple punta ad un obbiettivo ancora più grosso. Arrivare in tutte le scuole del pianeta.
E nella musica? Anche qui c’è stata una rivoluzione quasi copernicana. L’iPad è atterrato come un’astronave aliena ed ha invaso la musica con app di ogni tipo e si è integrato in pochissimo tempo con decine e decine di strumenti. Una cosa che a mia breve memoria non è successa con nessun altro fenomeno se escludiamo la rivoluzione digitale avvenuta tra anni ’80 e ’90 che però non vedeva una sola azienda in gioco.

Che cosa cambierà con l’iPad Mini e l’iPad 4? Analizziamo rapidamente le caratteristiche dei due tablet. L’iPad 4 è più potente ed ha una connessione wi-fi più veloce, l’iPad Mini è sostanzialmente un iPad 2 più piccolo che può stare in una mano.
L’iPad 4 porterà certamente ad un maggiore sviluppo delle DAW touch-pad in stile GarageBand con molti più canali, più plug-in e possibilità di editing e intervento sull’audio. La connessione Wi-Fi più veloce potrà fornire la base per un’operatività senza fili ancora più estesa con controller, console DJ, mixer e quant’altro.
Per quel che riguarda l’iPad Mini la sua maggiore portabilità non è così drammaticamente diversa per un musicista rispetto all’iPad a grandezza standard, però a volte sono proprio i dettagli a fare la differenza, e potremmo iniziare a vedere iPad Mini che invadono i palchi di mezzo mondo.

Luca “Luker” Rossi 
Redazione ZioMusic.it

 

Vai alla barra degli strumenti