Motu: Digital Performer 8

Motu aggiorna il suo software di registrazione professionale Digital Performer alla versione 8. Si tratta di un aggiornamento classificato dalla casa come “major upgrade” poiché traghetta la DAW nel mondo dei 64-bit, aggiunge un nuovo motore per la riproduzione video, la funzione Punch Guard, 17 nuovi plug-in, 15 nuovi temi dell’interfaccia e una funzione di gestione dei plug-in migliorata.

Tra i 17 nuovi plug-in troviamo due emulazioni classiche in più per l’amplificazione della chitarra, un cabiet per il basso, diversi classici degli stomp-box per chitarra, un delay di tipo analogico, un equalizzatore dinamico multi-banda, un delay di precisione, un de-esser, Subkick enhancer per la cassa della batteria ed un riverbero di tipo vintage a molla.

Il rinnovato motore video permette la visualizzazione a pieno schermo di video HD a 720 o 1080 su schermo primario o secondario, oppure su un monitor HDMI o SDI connesso ad una interfaccia video Motu. Molto utile la possibilità di assegnare l’audio del video ad un fader ausiliario per il mix o il processing senza bisogno di estrarre la parte audio.

La funzione Punch Guard aiuta a risparmiare tempo nell’esecuzione dei punch in. La DAW ora registra anche per un breve periodo prima e dopo i punti di taglio, così da non perdere nulla del registrato e poter lavorare velocemente.

Attualmente disponibile per Mac OSX, Digital Performer 8 ha un costo di 795$ per la versione completa, di 395$ per chi effettua l’upgrade da un altra DAW, di 195$ per chi effettua l’upgrade da una versione precedente.

Info: www.motu.com

Info: www.backline.it

 

Vai alla barra degli strumenti