Synthogy: Ivory II-American Concert D

La compagnia di Boston, Synthogy, è tra i migliori attori del mercato delle emulazioni virtuali di pianoforte classico. Con il loro Ivory II sono senza dubbio uno dei punti di riferimento assoluti del settore. L’aggiornamento nel campo degli strumenti virtuali, un settore in continua crescita e fermento, è uno dei segreti di una lunga permanenza in vetta. Synthogy conosce bene la lezione e sfodera in questo inizio di settembre uno modelli virtuali più attesi per il suo Ivory II, l’American Concert D, che ricrea nei minimi dettagli un New York Steinway D, forse il pianoforte grancoda più famoso al mondo.

Anche con tutti i passi avanti della tecnologia degli ultimi anni,” dichiara Joe Gerardi di Synthogy, “il successo di un virtual piano dipende moltissimo dalla qualità dello strumento originale e dal talento del team di produzione. Siamo stati in grado di muovere un sacco di knowhow ed esperienza umana per creare questi sample, ed il lavoro di George Taylor sul motore di Ivory II mette il tocco finale per quello che speriamo sia il nostro modello di maggior successo.”

Lo strumento campionato è un raro New York Stenway D (CD 121) del 1951 scelto da Stenway & Sons stessa. La piastra di questo pianoforte è firmata da Glenn Gould, Rudolf Serkin e altri grandi pianisti ancora a testimonianza del loro apprezzamento dello strumento.
E’ un pianoforte con un’eccezionale chiarezza e trasparenza nel suono, un suono molto melodioso e maturo che solo uno strumento di questa classe ed età può avere.
La registrazione è avvenuta in Quebec, nella Françoys-Bernier Concert Hall a Le Domaine Forget, la stessa sala usata per la registrazione del German Stenway presente in Ivory II-Grand Pianos. Il team di registrazione era composto dal tecnico Michel Pedneau, performer/producer Joe Ierardi e il recording engineer Mark Donahue di Soundmirror.

In tutto la libreria supercorposa di questo America Concert D è di ben 49 GB, la più grande per un singolo piano di tutta la famiglia Ivory. Questo perché il lunghissimo sustain di questo pianoforte è stato catturato nella sua interezza fino al decadimento finale della nota, con alcune note che risuonano per oltre due minuti. Ogni nota ha fino a 20 livelli di velocity, più di ogni altro piano Synthogy, ci sono più sample per i pedali e più sample per la release.

Il costo di Ivory II-American Concert D, che non richiede nessun installazione precedente di Ivory II ma solo iLok, è di 199 dollari. Un prezzo alto per un solo strumento, ma è il piano virtuale che probabilmente ridefinirà lo standard per il settore e i suoi costi alti di produzione ed il dettaglio ne fanno un primo della classe. 

Info: www.midimusic.it

Info: www.synthogy.com

 

Vai alla barra degli strumenti