Korg: Pitchblack Poly, accordatore polifonico

Nel mondo degli accordatori a pedale per chitarra il Polytune di TC Electronic è atterrato qualche anno fa come un’astronave aliena da un altro pianeta, portando una tecnologia che nessun altro possedeva ed una facilità nell’accordatura mai vista prima. Non è una sorpresa quindi che questo modello da solo abbia messo in crisi tutti gli altri accordatori sul mercato.

Dopo una rincorsa a trovare una soluzione per controbattere anche Korg, casa tra i leader nel mondo dell’accordatura, è riuscita a produrre il suo primo pedale accordatore polifonico, il Pitchblack Poly, espansione della ben nota linea di accordatori Pitchblack.
Anche in questo pedale una semplice plettrata su tutte le corde contemporaneamente viene letta dall’accordatore per visualizzare distintamente se ogni singola corda è accordata o meno, rendendo l’operazione più veloce, soprattutto quando si sta sul palco.

Sul Pitchblack quando si inizia ad accordare l’accordatore si accorge di quale chiave stiamo girando e passa automaticamente alla visualizzazione sullo schermo della nota e del traguardo per raggiungere l’intonazione perfetta.
Il display a led ha un contrasto molto alto, per essere visualizzato anche nelle situazione meno luminose. Come gli altri accordatori della linea il Pitchblack Poly offre quattro tipologie di visualizzazione: Regular, Full-Strobe, Half-Strobe e Split, per venire incontro alle preferenze ed abitudini di ciascuno.

E’ possibile calibrare la frequenza di riferimento da 436Hz fino a 445Hz con un’approssimazione di ± 1 Cent. Il pedale è in grado di capire autonomamente se si sta usando una chitarra o un basso, e quante corde ha il vostro basso, da 4 a 6. Si possono realizzare accordature sotto fino a 5 semitoni e con capotasto fino a 7 semitoni sopra, così come l’accordatura Drop-D.

Info: www.korg.com

Info: www.ekomusicgroup.com

Vai alla barra degli strumenti