Tama: Starclassic Hellenic Iron

Tama questa volta è andata proprio molto lontano, nel tempo, per prendere l’ispirazione per il suo nuovo modello di batteria Starclassic. Si tratta di una nuova edizione di una delle batterie più famose al mondo, con uno dei suoni più apprezzati sia in studio che live per il suo carattere compatto e ben bilanciato tra attacco e proiezione.

La novità di questa Starclassic Hellenic Iron è però nella finitura. Siccome anche l’occhio vuole la sua parte ed i batteristi non sono certo musicisti che trascurano l’aspetto del loro strumento, questa nuova batteria, come dice il nome stesso, è stata trattata con una finitura che ricorda il ferro lavorato a mano dai fabbri dell’antica Grecia. I fusti infatti sono color bronzo ed hanno un look quasi grezzo che sarebbe piaciuto molto ad Alessandro il Grande.
Questa finitura è stata realizzata dai maestri giapponesi di Tama che cercano sempre di trovare un buon connubio tra un look che sappia colpire l’attenzione e un certo stile mai troppo sopra le righe.

I fusti della Starclassic Hellenic Iron sono in legno bubinga, un legno africano circa il 53% più denso dell’acero o della betulla. Questo legno permette ai tamburi di avere un attacco estremamente pronunciato e delle frequenze basse molto piene. I fusti, rispetto a quelli classici in acero di Tama, sono leggermente più spessi, 6mm per nove strati di bubinga, per una migliore omogeneità in frequenza del suono.

Info: www.mogarmusic.it

Info: www.tama.com

 

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti