Gibson: Zakk Wylde Vertigo Les Paul

Gibson ha una collaborazione di lungo corso con Zakk Wylde e la sua Bullseye è una delle chitarre con la grafica più accattivante degli ultimi anni, e nonostante l’estrema semplicità della grafica è molto amata.
Quest’anno Gibson e Wylde hanno sentito il bisogno di dare una svecchiata al look della signature del chitarrista dei Black Label Society e poco dopo è nata la Zakk Wylde Vertigo Les Paul.

La grafica “bullseye” non è stata accantonata ma ripensata in una versione “twisted” che crea una illusione ottica di movimento e differenti profondità sulla chitarra.
E’ sempre una chitarra completamente costruita negli USA con top in acero Grade-A e fondo in mogano, uno dei classici accoppiamenti Gibson per ottenere profondità, ricchezza e chiarezza nel suono. Il manico è un quarter-sawn in mogano Grade-A incollato con tastiera in acero. La finitura è satinata naturale.

Su questa chitarra non potevano mancare i pickup scelti da Zakk per il suo suono alla carta vetrata, gli humbucker EMG-85 al manico e EMG-81 al ponte, con controlli di volume e tono indipendenti per ognuno e selettore a tre vie. Sono pickup attivi, ovviamente, già scelti da molti altri chitarristi thrash, shred e metallari per il loro output malsanamente alto e sustain infinito.

E’ una bellissima chitarra per fare i cattivi di mestiere. Il prezzo non sarà alto per le signature Gibson ma certamente non è una sciocchezzuola da nulla, 3800 dollari.

Info: www.gibson.com

 

Vai alla barra degli strumenti