Blackstar: testata ID:100TVP, 100W economici

Blackstar, casa produttrice di amplificatori solidamente legata al mondo del valvolare, circa 5 anni orsono lanciò una nuova serie che fece abbastanza discutere, la serie ID di amplificatori digitali, che ospitano circuiti in grado di riprodurre il comportamento dei valvolari con il vantaggio di avere una gamma sonora molto più ampia, la possibilità di aggiungere effetti, cambiare il carattere dell’ampli da american-style a british e salvare il tutto in comodi preset richiamabili anche via MIDI.
E’ di questi giorni l’uscita della nuova testata 100W della serie ID, la ID:100TVP, a dimostrare come Blackstar punti molto su questa serie e su come abbia avuto il suo maggior successo tra coloro che desiderano questo tipo di versatilità sul palco, dove i preset possono risolvere più di un problema ed il costo delle testate a volte raggiunge prezzi molto elevati.

La ID:100TVP è una testatona da 100W completamente programmabile dedicata al live (100W in casa sono come un Hummer su una pista dell’autoscontro). Il vantaggio di andare in digitale è soprattutto quello di avere sempre gli stessi suoni senza un setup con camionate di rack per programmare 2 o 3 ampli ed effetti. Qui però non si tratta di tratta di modeling digitale, è una testata a stato solido con un controllo digitale.

Due le tecnologie principali, il Voice Control con potenziometro ISF, che combinato all’equalizzazione sposta la testata più verso timbriche in stile americano aggressivo o british vintage; inoltre il True Valve Power permette di simulare la risposta di sei differenti valvole finali, EL84, 6V6, EL34, KT66, 6L6, KT88, e far gridare l’amplificatore forte quanto un valvolare vero.

Il Voice Control offre sei differenti canali: Clean Warm, Clean Bright, Crunch, Super Crunch, OD 1, OD 2; per una versatilità che è certo quasi impossibile da raggiungere con un valvolare.
Il digitale inoltre permette di salvare fino a 128 patch ed averne fino a 12 disponibili direttamente sull’ampli, controllo MIDI, multi-effetto con 4 effetti di modulazione, 4 delay e 4 riverberi, uscita USB per registrare o scaricare contenuti ancora in fase di studio che secondo le indiscrezioni dovrebbero andare nella direzione dei Tone Print di TC Electronic.

Passare al digitale può magari non essere il massimo per i puristi del suono valvolare ma può di certo far delle bene alle tasche di chi vuole far rock ad un buon livello e non può spendere 2-3 mila euro per una testata. Perchè? Perchè questa Blackstar ID:100TVP dovrebbe costare qualcosa meno di 600 euro.

Info: www.blackstaramps.co.uk

Info: www.backline.it

 

Vai alla barra degli strumenti