Pioneer: Remix Station RMX-1000

Pioneer non è stata con le mani in mano e da grande nome del mondo del DJing qual è si presenta in questi giorni con la nuova Remix Station RMX-1000, un dispositivo tecnologicamente davvero interessante che pare potenziare di molto le capacità di performance dal vivo di un DJ.

Remix Station RMX-1000 può creare una grande varietà di nuovi effetti di remix, oltre ad avere ottime prestazioni anche come sampling machine per realizzare i propri pattern ritmici. Incorpora 4 funzioni di remix: Isolate FX, Scene FX, X-Pad FX e Release FX; tutte accessibili in modo immediato. Scene FX contiene effetti che possono aggiungere suoni o sottrarli; Isolate FX ha tre manopole individuali per processare in modo diverso le frequenze basse, alte o media; X-Pad FX permette di aggiungere nuovi suoni non presenti nella traccia originale usando il controllo touchpad; Release FX può eliminare la musica in riproduzione e lasciare in funzionamento solo gli effetti sonori, e vice-versa.

E’ compatto, e quindi portatile, e ospita manopole e pulsanti dal comportamento intelligente che possono controllare anche parametri multipli. Combinando effetti da diverse sezioni si possono ottenere arrangiamenti complessi in poco tempo. Il software integrato remixbox editor consente di modificare da computer qualsiasi funzione, mentre l’hardware di per se può essere utilizzato come controller USB per esibirsi con il plug-in incluso VST/AU RMX-1000.

Tra i punti critici di questo nuovo bel dispositivo per DJing c’è il prezzo: 999 dollari. Un prezzo che lascia trasparire la volontà di Pioneer di cercare i livelli alti dei musicisti che usano questo tipo di controller.

Info: www.pioneer.it

 

Vai alla barra degli strumenti