Roland: HP500, piano digitali iper-realistici

Per la nuova serie di piano digitali HP500 il generatore sonoro SuperNATURAL Piano di Roland si evolve con la tecnologia Acoustic Projection, un sistema di amplificazione multidimensionale, ispirato al V-Piano Grand e installato sulla nuova serie. Il connubio di queste due nuove ed evolute tecnologie mette nelle mani dei pianisti strumenti sempre più realistici.

Lo "spazio sonoro" creato da un piano acustico, la risonanza delle corde, quella del telaio, quella del legno oltre al rumore degli elementi meccanici, origina da una complessa ed armoniosa catena di eventi. Tutto questo è ricreato sui modelli HP507 e HP505, grazie alla tecnologia Acoustic Projection. Grazie ad un sistema multicanale, nel quale ogni speaker è posizionato per la proiezione di un particolare elemento del suono nella stessa posizione in cui si troverebbe su un pianoforte acustico.

HP507 e HP505 offrono la tastiera PHAIII (Progressive Hammer Action III) Ivory Feel con scappamento. HP503 monta invece la Ivory Feel-S con scappamento. Si tratta di tastiere che grazie all’alto contenuto tecnologico, traducono in suono ogni minima sfumatura della tecnica del pianista, grazie anche alla possibilità di ripetizioni rapidissime. Infine, i tasti sono rivestiti di un materiale che replica la consistenza e l’aspetto dell’avorio e dell’ebano, oltre che impedire lo scivolamento delle dita.

Il registratore integrato permette di memorizzare in audio o in MIDI le performance, una funzione molto utile ad una grande varietà di pianisti, come ad esempio gli studenti. Collegando ai jack input di HP507 o HP505 un riproduttore audio e mandando in Play un brano, si può trasporlo in tempo reale. Con il Center Cancel, si può minimizzare la voce della melodia e suonarci sopra. Le registrazioni potranno poi essere trasportate dalla memoria USB ad un computer per la produzione di CD audio o la diffusione via internet.

Info: www.roland.it

Vai alla barra degli strumenti