Epiphone: Robb Flynn Love/Death Baritone Flying-V

Periodo di chitarre pesanti, gente. Qui non si scherza proprio per niente.
Epiphone presenta una chitarra davvero bella con un look davvero metal realizzata per il chitarrista Robb Flynn, chitarrista, cantante e fondatore dei Machine Head.

La Epiphone Robb Flynn Love/Death Baritone Flying-V, è tutta un programma già dal nome. Robb Flynn ha voluto che questa fosse la Epiphone più ‘heavy’ in assoluto, non nel senso del peso ovviamente. Una chitarra dove Amore e Morte si sposano nel suono e nella parte grafica.
Ovviamente è una chitarra baritona, adatta per accordature molto ribassate come quella in Si usata dai Machine Head. Una chitarra baritona con scala da 27” leggermente più corta del solito, per rendere le basse più definite, specialmente sul palm muting e sui suoni “chunk”, ed aprire di più il suono. La chitarra monta di default la muta di corde di Robb .58, .42, .32, non rivestite .18, .13, .10., ma può montare anche set più pesanti.

Il corpo e il manico in mogano sono d’obbligo, la tastiera è in ebano a 24 tasti con intarsi custom “Love/Death”. Le meccaniche sono Grover e il ponte un LockTone™ Tune-o-matic/Stopbar. I pickup sono l’EMG-HA al manico e l’humbucker EMG-81 al ponte. L’EMG-HA è un pickup speciale, un single-coil inserito dell’involucro di un humbucker per mantenere il classico look della Flying V, ed è stato nel 1974 il primo single-coil noiseless, con un suono caldo e una risposta in frequenza molto ampia.
Un occhio lo darei anche al case rigido davvero splendido, disegnato dallo stesso Robb Flynn assieme a Strephon Taylor.

Un bell’arnese, che per profondità di suono e cattiveria può rivaleggiare con chitarre a 7 corde senza la difficoltà di doversi adattare all’uso della settima corda.
Il prezzo mi sembra buono: circa 760 euro.
Come dice lo stesso Flynn: “Questa non è una chitarra per chitarristi blues o jazz, è una chitarra da metallari, specifica per giovani chitarristi e chitarristi di modern metal”. Come dargli torto.

Info: www.epiphone.com

 

Vai alla barra degli strumenti