Apple: GarageBand ora anche su iPhone

GarageBand per iPad, nonostante alcune criticità, si è dimostrato un successo di vendite. La diffusione massiva dell’iPad e il costo ridottissimo di questa semplice ma potente DAW già molto diffusa nel mondo Mac hanno decretato una vittoria non così scontata.

Allora Apple, che ama le sfide quanto il suo compianto fondatore, decide di portare GarageBand anche su iPhone e iPod Touch. Sembrerebbe automatico dal punto di vista commerciale ma le dimensioni ridotte di questi dispositivi rendono ancora più difficili far uscire un prodotto di questo tipo che sia all’altezza degli elevati standard Apple.

Oltre alle caratteristiche che tutti ormai conoscono GarageBand 1.1 offre universale compatibilità con tutti i dispositivi iOS, quindi la possibilità di scambiare i progetti da un dispositivo all’altro. Si possono creare accordi custom per Smart Instruments. E’ stato esteso il supporto per tempi come ¾ e 6/8. Si possono trasportare le canzoni in su o in giù di semitoni o ottave. Più opzioni per la quantizzazione in fase di registrazione con partizioni ‘straight’, ‘triplet’ e ‘swing’. Nuovo arpeggiatore per Smart Keyboard. Velocity regolabile per Touch Instruments, e altro ancora.

Nessuna differenza di prezzo con la versione precedente versione solo per il tablet, 3.99 €. Senza falsi elogi è quasi inutile dire che nessuno attualmente riesce a dare le stesse cose a questi prezzi.

Info: www.apple.com

 

Vai alla barra degli strumenti