Starkey Hearing Technologies e la prevenzione dell’udito nei concerti

Recentemente siamo entrati in contatto con il team di Starkey Hearing Technologies, azienda produttrice di apparecchi acustici, che per questa stagione estiva piena di live ed eventi ha voluto darvi alcuni consigli per la salvaguardia dell’udito.

Per voi lettori di ZioMusic.it i concerti sono un modo per divertirsi ma soprattutto un luogo di lavoro. Tuttavia, come sapete già, stare proprio di fronte al palco e ad altoparlanti che estendono il suono prodotto a tutto volume (e questo indipendentemente dal genere musicale che si ascolta) può causare danni permanenti all’udito. Per proteggersi da questa evenienza ci sono dei metodi, basta prendere alcune semplici precauzioni, che ora passeremo in rassegna, come ad esempio indossare tappi per le orecchie e sostare il più possibile lontano da altoparlanti e amplificatori.

Chi per vari motivi è presente ai concerti abbastanza frequentemente se non prende le dovute misure preventive rischia di perdere l’udito anche in modo permanente: per questo è necessario, nel momento in cui si avvertono i primi sintomi del disturbo, rivolgersi immediatamente al proprio medico di fiducia. Ma cosa è necessario fare?

Consiglio numero 1: indossare tappi per le orecchie

Si tratta della soluzione più semplice: i tappi per le orecchie, come ad esempio quelli in silicone, sono lo strumento più facile per proteggere l’udito durante i concerti, impedendo ai livelli di decibel nocivi di arrivare fino ai timpani. È possibile reperire anche tappi per le orecchie personalizzati, che offrono una protezione maggiore rispetto ai comuni tappi in silicone. I tappi personalizzati sono progettati per adattarsi alle dimensioni e alla forma delle orecchie di chi li indossa e sono realizzati con materiali ancora più fonoassorbenti rispetto allo stesso silicone e quindi in grado di ammortizzare con maggiore efficacia la potenza di decibel elevati.

Consiglio numero 2: stare lontano dagli altoparlanti

Sembrerà strano ma rimanere nei pressi degli altoparlanti durante i concerti, pur indossando i migliori tappi per le orecchie disponibili sul mercato, non vi allontana dal rischio di perdere l’udito, anche in modo permanente. In generale, la parte posteriore dello spazio in cui ci si trova per assistere al concerto sarà sempre più silenziosa rispetto a quella anteriore, dove si posiziona solitamente il palcoscenico e dove vengono installati gli altoparlanti. Per proteggere l’udito adeguatamente è meglio posizionarsi almeno a tre metri da qualsiasi diffusore di suono. E quando si hanno posti assegnati? In molti concerti, in effetti, accade così: per questo è importante giocare d’anticipo, acquistando i biglietti in posizioni strategicamente efficaci per proteggere il nostro udito. Un ulteriore vantaggio di questa scelta consiste nel fatto che solitamente questi posti sono meno costosi rispetto a quelli che si trovano nei pressi del palco.

L’importanza dell’autoconsapevolezza

L’autoconsapevolezza è una premessa fondamentale per difendere il proprio udito: se siamo stati a un concerto e poi, magari, quando ci si trova da soli in auto tornando a casa o ci si corica, si avverte un suono squillante che sembra permanere nelle orecchie, può essere sintomo di danni uditivi. Il fenomeno, che si chiama acufene, può scomparire come può trasformarsi in una condizione permanente, che determina la perdita progressiva dell’udito. Anche avvertire una costante pressione nelle orecchie, simile a quella che si prova quando si decolla con l’aereo, può rappresentare un campanello d’allarme per la perdita dell’udito, così come la sensazione di disagio e di dolore che si può provare al ritorno da un concerto.

Parlare con il proprio medico è assolutamente necessario se si è preoccupati per la perdita dell’udito che, non dimentichiamolo, è un problema molto serio che può avere effetti irreversibili. È il medico, infatti, che sarà in grado di effettuare una prima valutazione e indirizzare il paziente verso uno specialista. Nei centri per l’udito sono presenti professionisti che offrono consulti gratuiti, i quali non solo possono stabilire con precisione il livello di capacità uditiva ma anche trovare la soluzione migliore per ogni esigenza.

Info: Starkey

Vai alla barra degli strumenti