PreSonus: esce Studio One 4

Dopo la terza versione che ha fatto fare un balzo in avanti significativo a questa DAW sia in termini di qualità che di appeal verso il pubblico, PreSonus esce con Studio One 4, un major update che la compagnia di Baton Rouge, Louisiana, ha sviluppato per unire le tradizionali tecniche di registrazione da studio con i metodi moderni di creazione di musica beat e groove oriented.

La struttura della DAW rimane inalterata, sebbene ci siano moltissimi aggiustamenti e migliorie qua e là. Qui cercheremo di concentrarci sulle aggiunte più significative.
Per prima in Studio One 4 troviamo la funzione di Harmonic Editing che permette di avere più libertà nel comporre armonie, trasporre i brani e le progressioni di accordi. La traccia accordi lavora assieme alle tracce strumento e audio per un’ambiente di lavoro più efficiente e rapido nell’arrangiamento e trasposizione. Il Chord Selector rende più semplice sperimentare con nuovi accordi e idee, inoltre il rilevatore automatico di accordi estrae gli accordi dalle tracce strumento e audio permettendo una composizione molto integrata tra strumenti reali e virtuali.
Se si combinano assieme l’Harmonic Editing, l’Arranger Track e gli Scratch Pad, Studio One 4 si rivela molto flessibile nel campo della composizione e delle registrazione di nuove idee.

 

Studio One Patterns è il nuovo approccio allo step-sequencer di PreSonus. Integra le parti strumento e le automazioni, offrendo più possibilità espressive di un classico sequencer. Patterns può anche convivere a fianco delle parti strumento sulla stessa traccia.
L’Editor Musicale aggiunge funzioni di editing più specifiche, accelerando il workflow e semplificando i compiti ripetitivi. Il Drum Editor semplificato permette l’editing delle parti di batteria molto velocemente, potendo controllare ogni nota in modo più esteso di prima, e grazie al sistema di Macro il controllo di più parametri contemporaneamente è possibile.

In Studio One Artist e Studio One Professional, le due versioni disponibili, viene aggiornato Impact XT con oltre 20 nuove funzioni. Ora è un modulo batteria completo per la produzione di beats e loops. Sample One XT, oltre al playback dei samples, ora è il vero centro di sampling della DAW con opzioni di sintesi granulare. In aggiunta, ora si possono trasportare in drag-and-drop i propri samples tra Sample One XT e Impact XT e scambiare samples tra strumenti quali Presence XT usando il comune formato di scambio.

 

PreSonus, come la versione precedente, lavora con Celemony, ed integra l’originale Audio Random Access (ARA) per l’integrazione totale di Melodyne sulle tracce audio. Studio One 4 è compatibile con ARA 2.0 per il processing e l’accesso a tracce multiple.
La versione 4 semplifica anche il processo di passaggio ad un’altra DAW da Studio One con il supporto AAF (Advanced Authoring Format) per lo scambio di dati con Pro Tools, Logic, Nuendo, Final Cut Pro, Premiere ed altri ancora.

Studio One 4 Professional ha un prezzo di uscita di 399.95$ e Studio One 4 Artist di 99.95$ (prezzi ancora da convertire per il mercato italiano).

Info: www.midimusic.it

Vai alla barra degli strumenti