Bohemian: chitarre sostenibili fatte di latta

Bohemian è un marchio di Atlanta, Georgia, che nasce dall’idea, forse un po’ folle ma sicuramente originale, di due fratelli portare al grande pubblico le chitarre costruite con materiali di riciclo nella patria della loro infanzia, il Sudafrica. Queste chitarre, bassi ed ukulele  sono ispirati dall’inventiva dei musicisti sudafricani e realizzati in maniera sostenibile con della latta e dei materiali riciclati.

Costruiti con una latta, come quelle dell’olio per motori o dei solventi, ed un design a tenone esteso che prevede che il manico arrivi fino in fondo al corpo dello strumento, hanno comunque una struttura interna in legno che crea maggiore bilanciamento e distribuzione del peso, oltre che un suono più naturale. Il pannello posteriore è rimovibile per dare accesso alla parte interna del corpo.
Il suono è ovviamente una delle caratteristiche particolari di questi strumenti, l’unione di latta e legnio crea un timbro ricco di armoniche e con quel pizzico di “twang” metallico che ricorda vagamente le chitarre resofoniche.
Tutti gli strumenti Bohemian sono inoltre self-standing, grazie ai piedini in gomma che si trovano sulla base del corpo in latta.

Bohemian Guitars, oltre a seguire una brillante idea che li ha resi popolari in breve tempo, ha fatto anche una scelta guardando alla sostenibilità dei propri prodotti: le loro chitarre utilizzano meno legno di quelle tradizionali e i manici provengono da foreste sostenibili o legno di recupero. Oltre a ciò, i due fratelli fondatori Adam e Shaun Lee, si sono impegnati a piantare dieci alberi per ogni ordine ricevuto attraverso l’organizzazione “Trees For The Future” che cercano di contrastare il deforestamento delle terre sfruttate dall’agricoltura.

Info: www.backline.it/bohemian

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti