Native Instruments: Thrill, suoni cinematici da brividi

Native Instruments ha prodotto un nuovo strumento virtuale, Thrill che, come già dice il nome stesso, è ideale per creare situazioni sonore di tensione, paura o inquietudine serpeggiante per produzioni cinematografiche, video, videogiochi, installazioni sonore o produzioni teatrali.

Thrill combina le sonorità epiche di  un’orchestra con le sensazioni sonore da brivido tipiche del sound design cinematografico. La novità principale qui è che il tutto è stato reso disponibile in una interfaccia semplice da suonare anche nelle mani di un solo musicista/produttore. Con due sole mani si possono suonare cluster terrificanti di archi alla Shining o gli ormai famosi droni di basso di Arrival.

La libreria contiene 30 GB di suoni da 963 sorgenti, incluse registrazioni di orchestra e suoni ibridi basati su ambientazioni particolari, strumenti custom, voci, oggetti in metallo, droni synth e altro ancora.
Un’altra funzione centrale di Thrill è il controllo XY per la modulazione ed il morphing tra i suoni. Questo controllo permette di creare texture complesse e cinematiche anche in tempo reale. Questo controllo miscela i suoni, gli effetti ed i layer, interagendo con l’intensità e le modulazioni degli stessi, a seconda del preset che si sta utilizzando.
Come si conviene per uno strumento che crei tensione, NI ha creato un facile editor/libreria di cluster (gli accordi tipici delle tensioni cinematografiche) con oltre 250 voicing preset inclusi.

Per una prova dello strumento è possibile scaricarne una versione demo con 20 preset di Thrill inclusi in formato WAV.

Info: www.native-instruments.com

Info: www.midimusic.it

 

Vai alla barra degli strumenti