Antelope Audio: interfaccia di punta Goliath HD

Antelope Audio, che in questo periodo sta mostrando un forte impulso al rinnovamento ed un spinta verso l’innovazione delle tecnologie di registrazione, ha annunciato in questi giorni l’arrivo della sua nuova interfaccia audio di punta: Goliath HD. Ideata per essere il ‘motore’ centrale di uno studio di registrazione, questa interfaccia può contare su ben 64 canali I/O in altissima qualità e diversi potenziamenti come gli ultimi preamp Accusonic.

La Goliath HD segue il lancio della Orion32 HD, che è arrivata nei negozi a inizio marzo 2017, e ne continua anche la filosofia di estrema versatilità nelle connessioni, conversione allo stato dell’arte e un processing effetti da hardware che può essere utilizzato con Pro Tools HD e con tutti i sistemi di registrazione digitali native.

Antelope Audio punta molto sulla distorsione armonica totale (THD) bassissima che questa interfaccia performa su tutti i suoi 64 input/output. Il clocking è affidato ai chip ESS, come nei dispositivi professionali di clock di questa casa che sfruttano la tecnologia Acoustically Focused Clocking (AFC) per la gestione del jitter e di riduzione del rumore. Il risultato è una chiarezza ed una profondità del suono ai massimi livelli. Per aumentare ulteriormente la potenza per gli utenti Pro Tools HD, la tecnologia proprietaria HDX Delay Compensation consente che qualsiasi input, analogico o digitale, venga campionato e trasportato accuratamente nella timeline, per una integrazione superiore delle sorgenti con il software.

Le connessioni estese prevedono sia Thunderbolt che USB 3.0 per Mac e PC, ma anche dual MADI, compatibili con prodotti MADI to Dante Bridge, per le configurazioni più diverse, anche HD e Native DAW in simultanea.
Ognuno dei 16 preamp Accusonic ha volume individuale, e ognuno dei 32 input analogici hanno una dinamica notevole di 124dB, mentre i 32 output analogici possono vantare 129dB di dinamica. Sulle uscite monitor invece una nuova tecnologia applicata da Antelope aumenta la dinamica a ben 132dB per un maggiore dettaglio in fase di mix.
Tra le altre connessioni troviamo, oltre ai preamp e connettori DB25, input DI per chitarra/basso, due out tranformer-based per re-amp, un mic talkback, due uscite cuffie e un paio di insert analogici. Ovviamente non mancano gli I/O per il clock: AES, MADI, ADAT, S/PDIF, e connettori BNC per l’utilizzo come Loop Sync o standard Word Clock, e input per i 10M e 10MX atomic clock.

Come le altre recenti uscite di Antelope Audio, anche qui troviamo una potente capacità di processing in tempo reale per i plugin nativi che comprendono il modeling di hardware vintage e moderno.
Attraverso il software da computer o le app per iOS o Android, gli utenti possono regolare i mic preamp e il volume degli output da remoto in qualsiasi punto dello studio.

Info: www.antelopeaudio.com

 

Vai alla barra degli strumenti