Allen & Heath: nuovi mixer digitali compatti dLive classe C

Allen & Heath presenta i nuovi mixer dLive classe C, pensati per un’ampia gamma di usi AV, installazione ed eventi dal vivo.
dLive classe C è basata su XCVI, lo stesso processore FPGA a 96kHz presente nei mixer di punta della Allen & Heath. dLive classe S utilizza anche l’architettura di processamento DEEP, che consente l’implementazione diretta di compressori ed emulazioni di classe superiore per gli ingressi e i canali di mix. La nuova gamma comprende la prima superficie montabile a rack 19” dLive, l’ultra-compatta C1500.


La serie è composta da tre MixRack: CDM32, CDM48 e CDM64 e tre nuove superfici di controllo, il modello a rack C1500, C2500 ed il modello C3500 a doppio schermo.
I MixRack sono dotati del core XCVI a 96kHz/96bit, fornendo la capacità di 128 ingressi con elaborazione completa e 16 ritorni stereo FX dedicati, oltre ad un’architettura totalmente configurabile per 64 bus di mix, con elaborazione completa su tutti i canali di mix.
Ogni superficie e rack ha una porta I/O per 128 canali, supportati da una vasta gamma di schede di rete, incluse Dante, Waves, MADI, fibreACE ottica e altre. dLive Classe C è anche compatibile con l’hardware Classe S ed il sistema di missaggio personale ME ed è supportata da un panorama completo di app, software Director e accessori.

Nic Beretta, il responsabile Product Marketing in Allen & Heath ha commentato “La sfida per dLive classe C è stata quella di realizzare un’esperienza di mixaggio digitale di nuova generazione, accessibile a persone che non vogliono portare o installare un impianto ingombrante per i concerti. Per i service la classe C è un potente e versatile cavallo di battaglia per tutte le applicazioni, dagli eventi aziendali a festival regionali. In chiese, teatri e altri locali ha la capacità di gestire qualsiasi manifestazione senza rubare spazio ai posti a sedere e siamo sicuri che sia anche il sistema più accessibile fra i mixer della sua classe”.

Le superfici C Class implementano l’interfaccia utente dLive Harmony, che offre un controllo tattile tramite schermi da 12” capacitivi, associati a controlli rotativi mappati a colori, permettendo la creatività e l’immediatezza del controllo tattile su funzioni di elaborazione chiave, che lavorano in armonia con il feedback visivo mostrato sullo schermo. Grazie alla progettazione dell’architettura di dLive, è anche possibile mixare surfaceless, utilizzando un MixRack con un computer portatile o un tablet per il controllo.

Info: www.exhibo.it

Vai alla barra degli strumenti