Gurus: la nuova testata da Brivido

Il titolo era tanto facile quanto scontato ma Guglielmo Cicognani, con il suo marchio Gurus, questa volta ce l’ha servito proprio su di un piatto d’argento chiamando proprio Brivido la sua nuova creazione, una testata completamente valvolare e Made in Italy che prende l’ispirazione da un’idea degli anni ’60, quando alcuni ingegneri un po’ ‘pazzi’ crearono dei finali di potenza valvolari per jukebox fatti con una coppia di valvole EL34 che lavoravano ad un voltaggio molto più alto del normale.

Gurus ha pensato di applicare questo concetto ad una testata per chitarra moderna, con alcune modifiche per aumentarne le performance e la sicurezza. La Brivido per Guglielmo Cicognani è uno dei risultati più importanti della sua carriera. Stando a lui, questo ampli lavora con una dinamica che è circa il doppio di quella degli altri ampli della stessa categoria, con un risultato in maggiore espressività del suono sotto le dita. Con solo due valvole riesce a raggiungere la considerevole potenza di 100W, ma il risultato maggiore è che riesce a mantenere un suono ottimo a qualsiasi volume, un obbiettivo davvero difficile da raggiungere nell’amplificazione valvolare.
Sarebbe da provare, ma sarebbe notevole poter utilizzare una testata da 100W sia per lo studio a bassi volumi che sul palco al massimo ed avere sempre un suono convincente.

Il primo ampli della serie Brivido è una testata a tre canali, molto versatile quindi per tutti i generi e applicazioni.
A seguire arriverà una testata a singolo canale dal look classic-vintage e un combo.

Info: www.gurusamps.com

Vai alla barra degli strumenti