Steve Vai a Udine, aprono i Dolcetti

Cresce l’attesa per l’arrivo dell’uomo che sa far “parlare” la sua chitarra, il grande Steve Vai, musicista, compositore, produttore musicale ma soprattutto chitarrista fra i più virtuosi, protagonista di un unico concerto nel Nord-Est il prossimo 7 luglio al Castello di Udine.

Steve_Vai 2016
Di pochi giorni fa invece la notizia dell’ufficializzazione di un support act d’eccezione. Ad aprire il concerto saranno i Dolcetti. Voluti da Steve Vai stesso quali unico opening act che l’artista presenterà nel suo tour europeo, i Dolcetti presenteranno, in anteprima assoluta, un’anticipazione dal loro nuovo album “Arriver”.

Dolcetti -  Foto Fabio Cussigh

I Dolcetti sono Gianni Rojatti alla chitarra e synth ed Erik Tulissio alla batteria, considerati due tra gli strumentisti più apprezzati della scena italiana. Nel loro progetto fondono in maniera eccentrica i più disparati generi musicali: progressive, rock, electro, reggae, trovando dal vivo la loro dimensione ideale; sul palco i Dolcetti, supportati unicamente da sequenze elettroniche e synth, stravolgono il loro repertorio tra virtuosismi, improvvisazioni e follie strumentali. Il duo si è messo in mostra negli anni aprendo i concerti di artisti come Elio E Le Storie Tese, Paul Gilbert, Reb Beach, Tosin Abasi, Kiko Loureiro, Andy Timmons, Alex Britti, The Aristocrats (Guthrie Govan).

La serata vedrà poi il suo culmine con l’esibizione di Steve Vai, chitarrista capace di vendere oltre 15 milioni di dischi in carriera, vincere 3 Grammy Award e collezionare 15 nomination. Il concerto si Udine si inserisce nel “Passion and Warfare Tour”, nuovo progetto live dell’artista che celebra il suo storico album “Passion and Warfare”, pubblicato nel 1990.

Info: www.azalea.it 

Vai alla barra degli strumenti