The Self-Promoting Musician

The Self promoting musician“The Self-Promoting Musician” è un libro della arci-nota Berklee Press, una delle case editrici per musicisti più famose al mondo nonchè branca dell’altrettanto noto Berklee College of Music, che arriva nel 2014 alla sua terza edizione.
Uscito per la prima volta nel 2001, ha avuto un grande successo tra i musicisti di tutto il mondo ed è stato continuamente rinnovato ed integrato nelle successive edizioni per rimanere sempre al passo con il mutevole mondo della musica.

Scritto da Peter Spellman, già autore di diversi tascabili sullo sviluppo della propria carriera musicale e docente e direttore del Career Development Center al Berklee College of Music, “The Self-Promoting Musician” in questa terza edizione porta il musicista a fare, anzitutto, due dei passi più importanti in assoluto nella carriera: la consapevolezza e la strategia.

E’ persino inutile dire e spiegare come il mondo della musica sia completamente cambiato dagli anni ruggenti delle case discografiche fino a 15-20 anni fa, ad oggi. Oggi il musicista è prima di tutto un libero professionista a tutti gli effetti. Non esistono praticamente più contratti, case discografiche, manager o produttori, che si occupano degli emergenti e della loro crescita. Queste figure o entità, gran parte delle quali si sono estinte negli anni, iniziano ad orbitare e fare sentire la loro attrazione gravitazione sugli artisti solo quando questi iniziano da soli ad avere un buon seguito e guadagni significativi.
Non sto dicendo che non esistano delle mosche bianche che investono ancora negli emergenti, se però vi guardate attorno capirete che sono estremamente rare e sempre pericolosamente in equilibrio tra sopravvivenza ed estinzione.

Questo libro quindi, oltre a prendere atto di questa semplice constatazione del mondo globale, cerca di aiutare il musicista, il produttore, chi possiede uno studio di registrazione o il cantautore, a gestire la propria carriera in modo indipendente ed efficace, evitando magari di perdere tempo o cadere in errori per poca conoscenza.
Le nozioni contenute sembrano cose note, la maggior parte delle volte per più per sentito dire che per conoscenza diretta, ma vengono esaminate e sviscerate in modo semplice e puntuale. Il libro guida a: creare una pianificazione basata su degli obbiettivi raggiungibili per seguire la propria passione; moltiplicare l’effetto dei propri concerti usando 15 metodi; utilizzare i social media nel modo giusto; arrivare nelle radio online e offline; proteggere il proprio patrimonio creativo; mantenere la propria carriera organizzata e crescere utilizzando strategie low-cost.

Per quei musicisti che hanno risorse in abbondanza, da qualunque parte derivino, forse questo libro è un po’ come una dieta dimagrante per un lottatore di sumo. Per chi invece, come la maggior parte dei musicisti nel mondo, ha risorse limitate, questo libro è vivamente consigliato, poichè contiene, se non tutti, la maggior parte delle cose che vanno fatte per garantirsi una sopravvivenza abbastanza lunga nel mondo della musica per poter avere delle possibilità di successo.
Il successo non è una sicurezza ed è un traguardo diverso per ciascuno, ma la consapevolezza di ciò che ci circonda ed una buona strategia sono oggi sempre fattori essenziali per raggiungerlo.

“The Self-Promoting Musician”

  • Autori: Peter Spellman
  • Copertina Flessibile: 284 pagine
  • Editore: Berklee Press
  • ISBN-10: 0876391390
  • ISBN-13: 978-0876391396
  • Lingua: Inglese
  • Prezzo:  copertina 16.87$, Amazon.it 12,37$

 

Info: www.berkleepress.com

 

Vai alla barra degli strumenti