Gefell: presentazione del microfono KEM975

Nel 1928 Georg Neumann e Erich Rickmann fondarono la società in accomandita Georg Neumann & C per produrre microfoni; poco dopo realizzarono il primo microfono a condensatore industriale. Ai Giochi Olimpici di Berlino del 1936 appare la prima versione del mitico condensatore valvolare con capsula M7 sviluppato da Georg Neumann, reso famoso dalla forma a bottiglia; questa capsula in M7 è ancora prodotta con diverse caratteristiche di ripresa. Nel 1938 Erich Rickmann muore ma Georg Neumann continua a guidare la società in collaborazione con Erich Kühnast, che prende le redini dell’azienda dopo la 2^ guerra mondiale quando Georg Neumann si sposta a Berlino. L’azienda rimasta nel “blocco orientale” prende il nome di Microtech Gefell, che recentemente è tornata ad essere proprietà degli eredi di Georg Neumann e vede al lavoro la terza generazione dei Kühnast. In oltre 70 anni di attività ha realizzato microfoni industriali con cura artigianale, sia per uso musicale che broadcasting che misurazione.

gefell_KEM975eng

Nei mesi scorsi Francesco Passarelli, consulente audio e docente dei corsi di microfonia presso Forum Academy, ha curato i contatti con Michael Militzer e Udo Wagner della Microtech Gefell per organizzare l’incontro che si terrà il 12 Giugno 2014 dalle 15 alle 17 presso gli storici studi di registrazione Forum Music Village di Roma.
Gefell e Forum Academy avranno il piacere di presentare in anteprima italiana il nuovo sistema microfonico multi-capsula KEM 975 ha una caratteristica di ripresa cardioide planare o a “direttività non rotazionale simmetrica” …in altri termini è un cardioide largo sul piano orizzontale 120° e verticalmente un microfono a fucile 30°, alle prove degli esperti è risultato l’unico microfono che riprende la profondità di campo.

Il KEM 975 deriva dal KEM 970 che era stato progettato in collaborazione con l’Institut fur Rundfunktechnik di Monaco di Baviera; il sistema è dotato di otto capsule in un array verticale (una sopra l’altra) montate in un tubo fissato ad una bacchetta di metallo che funge da supporto e nasconde il cablaggio. Il cavo di dieci metri termina con un Tuchel sette poli per la scatola di alimentazione analogica che il selettore di guadagno, indicatore del livello di uscia e l’interruttore. Le nuove caratteristiche sono il design circuitale a bassa rumorosità, l’alimentatore e, soprattutto, la capsula opzionale delta che fornisce un aumento del direttività alle basse frequenze ed un diagramma polare indipendente dalla maggior parte delle frequenze. Tutta l’elaborazione del segnale è analogica evitando così i fastidiosi ritardi dovuti alla latenza. La migliore separazione alla sorgente per le basse frequenze offre grandi vantaggi particolarmente in registrazioni di coro ed orchestra.

Per partecipare contattare Robera Ferrari allo 06/8084644 o [email protected]

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti