Benson: The Autobiography

george benson - autobiographyCosa possono avere in comune il ghetto di Pittsburgh e le sfavillanti luci della ribalta di Dubai? Probabilmente non ci sono due posti tanti diversi al mondo, e tuttavia c’è una filo che li unisce, uno di quei fili che, a riavvolgerli, raccontano storie straordinarie. Su questo filo c’è scritto George Benson e per arrivare da un capo all’altro dobbiamo scorrere ben cinquant’anni di storia e di musica.

George Benson è uno dei giganti della musica del nostro tempo, eppure la sua storia inizia come quella di tanti ragazzi afro-americani nati nella povertà. E’ il suo talento a distinguerlo presto dalla moltitudine ed a portarlo nel giro di pochi anni a macinare chilometri con la leggenda del jazz Brother Jack McDuff. Da qui il passo è straordinariamente breve verso uno dei picchi della sua carriera, quando ancora giovane entra in studio di registrazione con Miles Davies. Quindi è tutta una strada verso il successo, fino a successi come artista jazz/soul, un mix musicale unico che gli garantirà miglioni di fan e dischi venduti, nonchè ben dieci Grammy Awards e nel 2011 il National Endowment of the Arts Jazz Master.

Benson: The Autobiography” è il primo racconto autobiografico di George, che segue questo magico filo come un lunghissimo rigo di pentagramma. Partendo dai sobborghi fino ai tappeti rossi ed ai festival internazionali. La storia di George Benson è così densa di musica e di vita che forse ci vorrebbero più libri per raccontarla, poichè un personaggio così complesso e che ha vissuto così tante vite è davvero difficile da riassumere.

Nessuno probabilmente se non lui stesso poteva raccontarsi con una sincerità tale da non tradire le aspettative. In questo libro c’è tanto spazio per la musica ma anche il ricordo dei periodi bui, come quando fu quasi arrestato per abusi domestici, la tragica malattia che ha colpito la sua famiglia, le vite segrete dei suoi compagni musicisti e persino il ruolo importante che ha avuto il razzismo nella sua vita artistica, musicale e personale.

Questo è un libro che non è consigliato solo ai jazzisti, che sicuramente vorranno averlo subito tra le mani, ma a tutti coloro che amano la musica e l’arte, poichè Benson è un istrione, un generoso genio della chitarra che non smette mai di stupire ed incantare tutti coloro che hanno l’opportunità di conoscerlo.
Forse si è già capito, ma è decisamente un pollice in su.

“Benson: The Autobiography”

Autore: George Benson, Alan Goldsher
Editore: Da Capo Press (uscita prevista: agosto 2014)
Pagine: 256
ISBN-10: 0306822296
ISBN-13: 978-0306822292
Prezzo: $16.43 (fonte Amazon.it)

Info: www.GeorgeBenson.com

 

Vai alla barra degli strumenti