ZioMusic Selection – Norah Jones – “The Fall”

Norah Jones – The Fall
Blue Note Records
Novembre 2009

Un viaggio che percorre tutte le sfumature, vecchie e nuove, di un’artista dalla sensibilità eccezionale.

The Fall” è il quarto disco di Norah Jones, figlia del famoso sitar-guru Ravi Shankar che dal 2002 ha saputo raggiungere un successo mondiale con vendite sempre a 6 cifre per i suoi dischi.
Il carattere intimo della musica di Norah Jones non le impedisce con questo album di rinnovare un po’ le sue sonorità e venare di rock il suo stile. Un soft rock, si intenda, con chitarre crunch e batterie dall’attacco più deciso che si inseriscono bene nel contesto senza snaturare l’anima soul di Norah Jones.

I riferimenti sono davvero molteplici dal pop con rimembranze anni ’50 della hit “Chasing Pirates” miscelato abilmente con sonorità vintage e moderne, al rock femminile anni ’70/’80 di “It’s gonna be” rivisitato con suoni di piano rhodes distorti e chitarre fuzz in sottofondo. Mi piace molto la soluzione delle chitarre distorte con tremolo, quasi un effetto ‘chopper’, nel ritornello dello slow rock "Even Though" che trasforma gli accordi distorti quasi in un archeggiato rapido di violoncello.
Non mancano quei riferimenti country che da sempre la contraddistinguono e che hanno trovato la massima espressione nell’album “Feels like home”. Pezzi come “Light as a feather” e “You’ve ruined me” mi fanno pensare ai paesaggi dipinti da alcune canzoni degli Eagles o di Albert Lee.

La parte più jazzy e soul ritorna in superficie spesso e volentieri nel disco, partendo da “Back to Manhattan” con un gioco davvero bello di pizzicati d’archi molto ben posizionati nel panorama stereo che scandiscono il tempo tre quarti perfettamente.

Questo disco è davvero bello, un evoluzione ragionata che non abbandona i numerosi fan di Norah Jones ma li traghetta verso sonorità un po’ più mordenti e ruvide che nel mix non risultano mai troppo taglienti o aggressive.

Sito Ufficiale

Wikipedia

YouTube

Luca "Luke Reds" Rossi

 

Vai alla barra degli strumenti